Vacanze e mal d'auto? Aiutiamoli con lo zenzero

Finalmente possiamo organizzare un piccolo viaggio, una fuga dalla città verso il mare o la montagna per rilassarci, ma…il nostro amico a quattro zampe soffre gli spostamenti in auto! Comincia ad essere abbattuto, strano e vomita. Si tratta di mal d’auto, ne soffriamo anche noi esseri umani, in parole semplici: quando i movimenti dell’auto stimolano troppo l’apparato vestibolare all’interno dell’orecchio, il cane sta male. L’apparato vestibolare, che regola l’equilibrio, è formato da tre canali pieni di liquido, questo liquido si adatta ai movimenti del corpo nello spazio, quando la macchina accellera o decellera continuamente, pensiamo alle code in autostrada, oppure quando una strada di montagna è composta da curve continue, ora a destra, ora a sinistra, le continue sollecitazioni al liquido nei canali vestibolari coinvolgono i centri nervosi della nausea e del vomito, si ha ipersalivazione e possibili dolori all’addome. In poche parole, il vostro cane sta male e vomita.

Poiché lo zenzero può avere contro indicazioni per i cani operati o diabetici o con problemi di cuore, consigliatevi sempre con il vostro medico veterinario di fiducia.

Lo zenzero, un rimedio naturale

La radice dello zenzero, che appartiene alla stessa famiglia di piante della curcuma, è usata da secoli come rimedio naturale per il mal di stomaco e la nausea in India e Asia; ha proprietà anti emetiche (anti vomito) ed è un buon protettore del fegato. La radice dello zenzero può prevenire efficacemente il vomito, l’ipersalivazione e la nausea, di conseguenza il vostro amico a quattro zampe sarà più calmo durante il viaggio.

Poiché fresca la radice di zenzero è piuttosto piccante, vi consiglio di somministrarlo sotto forma di estratto secco, in capsule, o come tintura o in forma di pastiglia, ecc. I naturopati esperti consigliano come dosaggi:

cani di taglia piccola       25 mg

cani di taglia media         50 mg

cani di taglia grande        75 mg

secondo necessità, circa mezz’ora prima della partenza e ogni 2-3 ore durante il viaggio. Oppure, se vi sembra più semplice, potete seguire lo schema esposto nella tabella seguente.

Come somministrare l’estratto di zenzero*

Dose giornaliera in base al peso del cane

Peso del cane

Polvere secca

Capsule/pastiglie

Tintura

0,5 kg – 5 kg

1 piccola presa (pizzico) o una punta cucchiaino da caffè piccolo

½ capsula o pastiglia

1 -3 volte/giorno

1-3 gocce

2-3 volte/giorno

6 kg – 9 kg

1 presa abbondante

½ - 1 capsula/pastiglia 1-3 volte/giorno

3-5 gocce

2-3 volte al giorno

10 kg – 22 kg

2 prese normali

1-2 capsula/pastiglia 2-3 volte/giorno

5 -10 gocce

2-3 volte al giorno

23 kg – 45 kg

2 prese normali o 2 cucchiaini da tea

1-2 capsule o pastiglie

3-4 volte/giorno

20 gocce

2-3 volte al giorno

Ø 45 kg

Sino a 1 cucchiaio da minestra

La dose per un umano adulto

La dose per un umano adulto

*linee guida fornite da Ottawa Valley Dog Whisperer

 

Suggerimenti pratici

Contrariamente a quello che potreste pensare, è meglio offrire un pasto leggero 1 ora prima di partire, così che lo stomaco non sia completamente vuoto durante il viaggio e possa assorbire i succhi gastrici in eccesso e diminuire il senso di nausea. Mantenete la macchina fresca e arieggiata e allo stesso tempo non costringete il vostro amico a quattro zampe in uno spazio angusto, ma dategli la possibilità di muoversi ed eventualmente spostarsi nella zona ombreggiata, quando il sole cambierà posizione durante il viaggio.

Ritratto di Elena Garella

Elena Garella

Sono Elena Garella e da circa 20 anni mi occupo di alimentazione animale. Sono cresciuta in compagnia di cavalli e cani e l’alimentazione è stata da subito il mio principale interesse. Per questo dopo aver frequentato il liceo scientifico nella mia città natale, Roma, ho deciso di laurearmi in Scienze della produzione animale, a Pisa, e ho poi conseguito il dottorato di ricerca in Alimentazione animale a Bologna.