Sempre in forma in tre mosse

Anche i nostri amici a quattro zampe possono beneficiare di un semplice e leggero programma di depurazione dell'organismo a fine inverno. E perchè non pensare a un bel pieno di salute all'inizio dell'autunno? Proprio come facciamo noi esseri umani per rimetterci in forma.

Alcuni alimenti che somministriamo ai nostri cani sono ottimi, ma possono contenere tracce di sostanze dannose, che con il tempo si accumulano nel corpo del nostro amico, pensiamo ad alcuni tipi di pesce che possono contenere mercurio o altre sostanze chimiche. Un cane ipotiroideo o con il metabolismo rallentato avrà difficoltà a bruciare i grassi per produrre energia e purtroppo le riserve di grasso sono proprio il posto dove le tossine si depositano e si fermano.

Una strada semplice da percorrere

L'organismo dei cani, come il nostro, si depura e disintossica naturalmente attraverso alcuni organi, i più importanti sono il fegato, i reni e l'apparato gastrointestinale.

Il fegato è l'organo più complesso nell'attuare il processo di depurazione, i reni sono l'organo deputato ad eliminare le tossine presenti nei liquidi del corpo e il tratto gastrointestinale è quello che ripulisce l'organismo dai rifiuti solidi.

Il fegato

In un animale sano, in caso contrario bisogna sempre rivolgersi a un medico veterinario di fiducia, il fegato può rendere inefficaci molte tossine e anche in quantità notevole. Possiamo comunque fornirgli un piccolo aiuto, evitando una serie di problemi come affaticamento, disturbi cutanei, costipazione, accumulo di radicali liberi, ecc. Aggiungiamo alla dieta del nostro cane, anche nel caso abbiate scelto alimenti secchi o umidi industriali, semplicemente:

  • le vitamine del gruppo B (acido folinico, B12, B3 o niacina e B2 o riboflavina) sono necessarie per produrre energia, tutta quella che serve per depurare l'organismo del nostro amico cane. In particolare la B6, B12 e l'acido folinico sono utili per una fase del processo di eliminazione di alcuni composti tossici (metilazione). Potete farvi consigliare un buon integratore, che contenga anche alcuni micro elementi come zinco, selenio, rame e manganese. Oppure potete somministrare al vostro cane una dose (circa 50 grammi) di broccoli cotti al vapore nel pasto serale. Il broccolo appartiene all'ordine delle Crucifere, famiglia Brassica, ed è ricco di fibra, vitamine, minerali e antiossidanti. Inoltre contiene una quantità molto interessante di vitamina C (89 mg in 100g di prodotto ben conservato). Usate questi due prodotti, o l'uno o l'altro, per circa 1 mese, fermatevi per 2-3 settimane e fate un secondo ciclo di 1 mese. Osservate attentamente il cane e se vedete un qualsiasi sintomo che non vi convince, smettete di somministrare l'integratore ed eventualmente anche i broccoli e informate il vostro veterinario di fiducia.
  • gli antiossidanti: la vitamina C è la più importante per aiutare l'azione disintossicante del fegato. I cani ne producono una certa quantità nell'organismo, ma un piccolo extra non farà male, specie dopo un'esposizione ad un agente intossicante. Possiamo trovarla sempre nei broccoli e anche nel kiwi, un frutto da utilizzare come snack o premio, in ragione di 1 o 2 fette al giorno. Cominciate ad introdurre il kiwi in piccola dose, 1/2 fetta, e fate attenzione al comportamento del vostro cane prima di offrire 1 fetta intera. Alcuni cani possono non tollerare il kiwi e provare mal di stomaco o avere la diarrea. Nel caso preferite solo i broccoli.
  • la silimarina, o cardo mariano, nativo di Italia centrale e meridionale, è da sempre conosciuta come un perfetto aiuto per disintossicare il fegato. L'effetto e di protezione delle cellule epatiche dalle tossine e il loro effetto ossidativo, di rigenerazione delle cellule epatiche e di stimolo alla sintesi proteica. Tuttavia, consiglio di utilizzarla sotto controllo di un medivo veterinario specializzato in erboristeria, perché deve essere utilizzata in casi di esposizione acuta e per un breve periodo.

 

 

un cane gioca con il suo padrone in armonia

L'apparato gastrointestinale

L'intestino elimina le sostanze tossiche solide attarverso le feci. Dunque se il cane defeca bene non occorre altro. Tuttavia, per sostenere il nostro programma di depurazione stagionale possiamo aiutare e reintegrare la flora microbica benefica, che popola questo organo, introducendo dei prebiotici, anche in polvere.  Preferiamo prodotti che contengano le famiglie dei Lattobacilli o dei Bifido batteri o L'Enterococco faecium. Proviamo anche a cercare l'ottimo ceppo di lievito Saccharomices boulardii.

I reni

I reni sono gli organi deputati alla filtrazione delle scorie che provengono dai liquidi in circolo nell'organismo. La filtrazione avviene sino a 70 volte al giorno, dunque possiamo fare veramente poco per migliorare questo sistema perfetto, a parte cercare di non rovinarlo o distruggerlo. Quando i reni del nostro amico sembrano avere un problema possiamo solo e rapidamente rivolgerci al medico veterinario di nostra fiducia e, credetemi, prima lo farete e meglio sarà.

Come regola fondamentale lasciate abbondante acqua fresca e pulita sempre a disposizione del vostro cane e nei mesi più caldi potete aggiungere un poco di acqua tiepida al cibo secco del vostro amico, se già non lo fate abitualmente. 

Ritratto di Elena Garella

Elena Garella

Sono Elena Garella e da circa 20 anni mi occupo di alimentazione animale. Sono cresciuta in compagnia di cavalli e cani e l’alimentazione è stata da subito il mio principale interesse. Per questo dopo aver frequentato il liceo scientifico nella mia città natale, Roma, ho deciso di laurearmi in Scienze della produzione animale, a Pisa, e ho poi conseguito il dottorato di ricerca in Alimentazione animale a Bologna.