Attenzione, è iniziata la stagione dei forasacchi

E’ iniziata la stagione dei forasacchi, questa erba selvatica, il suo nome corretto è coda di volpe, si trova nei campi, lungo i marciapiedi, nelle aiuole pubbliche e anche nel vostro giardino. Perché preoccuparci? Non sembra una pianta pericolosa, è molto simile al frumento o all’orzo coltivati nei campi, tuttavia se accarezziamo la spiga al contrario proveremo una sensazione di abrasione. Ogni singolo componente della spiga è ricoperto di microscopici uncini che si attaccano ad ogni cosa che li tocca, dal pelo, al collare, alle nostre scarpe da passeggiata, ai vestiti stessi. Quando gli uncini aderiscono ad una superfice spingono in avanti la singola unità della spiga, spingendo il seme il più in profondità possibile. Gli uncini si avvertono al tatto quando la spiga è ancora verde, ma quando la spiga si secca, come in primavera avanzata – inizio estate, gli uncini sono ancora più affilati e il pericolo maggiore. Così quando i nostri cani passeggeranno in un campo o prato con erba secca gli uncini si attaccheranno al loro corpo, zampe, naso, occhi, genitali, mantello. Nella foto seguente un esempio della spiga di forasacco verde. 

forasacchi

Quale pericolo?

Il pericolo generato dai forasacchi è molto oltre una semplice irritazione della cute o del naso, infatti questi semi non si disgregano in particelle una volta penetrati nell’organismo del nostro amico a quattro zampe e possono generare un’infezione grave. Il seme è molto difficile da rintracciare, soprattutto nei cani a pelo lungo. Gli uncini spingono il seme semre in avanti, mai indietro. Un forasacco nel naso, se trascurato, può migrare sino al cervello del vostro cane o, attraverso la cute, migrare sino a un polmone e perforarlo, nei casi più gravi.

Dunque cosa fare se troviamo un rigonfiamento tra le dita delle zampe o una piaghetta umida sulla pelle o se una femmina continua a leccarsi i genitali e questo ci insospettisce o se un cane continua a soffiare dal naso? Cosa fare se troviamo un forasacco ben infilato? Quando dobbiamo rivolgerci al medico veterinario per estrarlo e quando possiamo farlo da soli?

 

controllo orecchie cane

Rischi e sintomi

I sintomi sono vari e non sempre facili da riconoscere. Vi consiglio per prima cosa di evitare campi o prati pieni di coda di volpe (forasacchi), anche se tagliata è sempre pericolosa; di controllare bene il vostro giardino e di recarvi dal medico veterinario di vostra fiducia se avete un sospetto o qualcosa non vi convince. Prevenire è meglio che curare!

Di seguito un elenco delle parti del corpo dei nostri amici a quattro zampe più vulnerabili ai forasacchi e alcuni semplici sintomi che vi devono allarmare e indurre a parlare con il vostro veterinario:

  • Zampe, nello spazio interdigitale delle zampe i forasacchi entrano facilmente e progredendo attraverso la piega finale di questo spazio, conficcarsi nella zampa. Controllate sempre tra le dita dei vostri cani se li lasciate liberi in presenza di forasacchi o se li trovate che costeggiano la vostra passeggiata. Se vedete fuoriuscire del siero o se il vostro amico a quattro zampe si lecca continuamente, controllate bene e chiamate il medico veterinario per un consiglio.
  • Orecchie, se al vostro cane piace annusare, immergendo il muso nell’erba alta, controllate sempre le orecchie. Queste dovrebbero essere pulite una volta alla settimana con le apposite salviette, dunque se il cane scuote ripetutamente le orecchie o cerca di grattarsele continuamente potrebbe esserci un forasacco. Nel dubbio una visita dal veterinario è necessaria, il medico ha lo strumento per controllare senza danni sino in fondo al canale delle orecchie.
  • Naso, se vedete del liquido fuoriuscire dal naso del vostro amico a quattro zampe o se sternutisce frequentemente e intensamente, potrebbe essere entrato un forasacco. Anche in questo caso non fate da voi, ma recatevi dal medico veterinario.
  • Occhi, se arrossati, se perdono liquido lacrimale, se il cane all’improvviso sembra strabico o se appare agitato, un forasacco potrebbe essere entrato dalla rima palpebrale. Immediatamente rivolgetevi al vostro medico veterinario di fiducia!
  • Genitali, soprattutto nelle femmine, quando si abbassano per urinare, i forasacchi possono penetrare nei genitali. Se notate che il vostro cane si lecca i genitali in modo continuo, avvisate il veterinario e chiedete consiglio.

 Ricordate che anche tutto il corpo deve essere esaminato nei cani a pelo lungo e medio, soprattutto se avete passeggiato nei campi, da giugno a ottobre. Controllate anche la bocca e le gengive, se trovate un forasacco nello spazio interdigitale ben visibile, potete con una pinzetta provare ad estrarlo, altrimenti dovrete rivolgervi al medico veterinario di fiducia. Se il forasacco  è infisso nella cute, nelle orecchie o nello spazio interdigitale, se l’area colpita e rossa o rilascia siero o liquido non vi è altra soluzione che rivolgersi al medico veterinario di vostra fiducia.

 

 

 

Ritratto di Elena Garella

Elena Garella

Sono Elena Garella e da circa 20 anni mi occupo di alimentazione animale. Sono cresciuta in compagnia di cavalli e cani e l’alimentazione è stata da subito il mio principale interesse. Per questo dopo aver frequentato il liceo scientifico nella mia città natale, Roma, ho deciso di laurearmi in Scienze della produzione animale, a Pisa, e ho poi conseguito il dottorato di ricerca in Alimentazione animale a Bologna.