Perché il mio cane lecca il tappeto o il muro?

Avete notato che il vostro cane, non più un cucciolo, lecca il tappeto o il suo cuscino o la stoffa del divano? Alle volte lecca anche il muro? Tutti questi sono segnali di un probabile disturbo gastrointestinale, mentre spesso viene considerato un problema comportamentale, ma non è così. Infatti, i ricercatori dell’Ospedale Veterinario dell’Università di Montreal, Canada, hanno evidenziato la presenza di complicanze all’apparto digerente, in particolare sono stati evidenziati problemi come: un ritardo nello svuotamento dello stomaco, con probabile senso di nausea, un corpo estraneo nello stomaco, la presenza di giardia, un parassita, e malattie più gravi come la pancreatite cronica.

Se avete osservato questo strano comportamento potete rivolgervi al medico veterinario di fiducia e allo stesso tempo cambiare dieta al vostro amico a quattro zampe.

Cosa Fare?

Il primo consiglio è di introdurre un probiotico a base di Enteroccocus faecium o Lactobacillus acidophilus, due microrganismi benefici per lo stomaco e l’intestino del nostro cane. Aiutano il mantenimento dell’equilibrio dei microrganismi della flora normalmente presente nell’intestino, di conseguenza il nostro amico a quattro zampe assimilerà meglio tutti i principi nutritivi. Scegliete un prodotto che citi la quantità di Enterococcus faecium come uguale o superiore a 10 miliardi (in etichetta 10 x 109) e di Lactobacillus acidophilus uguale o superiore a 20-500 milioni (in etichetta 20 o 500 x 106 ), ricordate che molti prodotti regolatori della funzione intestinale, se troppo economici sono principalmente a base di bentoniti che assorbono l’acqua, rendendo le feci più consistenti, ma non risolvono il problema in essere.

Una soluzione piacevole al palato e semplice da eseguire è introdurre una merenda a base di yogurt e miele. Lo yogurt e il miele sono due super alimenti, quest'ultimo, in caso di stomaco  con problemi, calma l’irritazione e da sollievo all’apparato gastro-intestinale. Nei cani di una certa età è una sferzata di energia ed è uno zucchero semplice, quindi pronto per essere usato dall’organismo.Il miele sceglietelo grezzo e unitelo a dello yogurt bianco, senza zuccheri aggiunti, per aiutare la digestione, fornire prebiotici utili alla microflora intestinale e migliorare l'apporto di calcio.

Dovrete considerare la taglia del vostro cane: cani di taglia grande 1 cucchiaio di miele e 3 cucchiai di yogurt; cani di taglia media 2 cucchiaini da tea di miele e 2 cucchiai di yogurt e per i cani di taglia piccola 1 cucchiaino da tea di miele e 1 cucchiaio di yogurt. Cominciate con un terzo della dose e dopo 3-4 giorni aumentate di un altro terzo e così via sino a raggiungere la dose indicata.

Infine possiamo pensare di aiutare il nostro cane con erbe fitoterapiche, che contribuiscano a ridurre la possibile infiammazione della mucosa. Provate questa semplice miscela suggerita da Gregory L. Tilford, veterinario specializzato in erboristeria e autore di Herbs for Pets:

Miscela per problemi allo stomaco

2 parti di olmo scivoloso o piantaggine

1 parte di radice di altea comune (Althaea officinalis)

1 parte di liquirizia

1 parte di semi di finocchio

Si utilizza come supplemento nutrizionale essiccato. Tilford indica 1 cucchiaio da minestra miscelato alla dieta giornaliera (i due pasti) ogni 14 kg di peso. Ogni componente è facilmente reperibile in una erboristeria fornita e si può somministrare sino alla scomparsa dei sintomi ed eventualmente alla ricomparsa.

cane anziano

Il consiglio più impegnativo

La scelta che può cambiare  veramente la qualità della vita del vostro cane e ridurre, o far scomparire, i problemi di stomaco ed intestino è cambiare la sua dieta. La maggior parte dei nostri amici a quattro zampe mangia alimenti commerciali secchi e si trova bene. Tuttavia, passando dall'età adulta a quella senior sarebbe necessario cambiare la sua dieta, non solo dal punto di vista della composizione, ma anche dell'aspetto fisico.

Cosa vi voglio dire? Vorrei consigliarvi di passare ad un alimento commerciale umido oppure alla cucina casalinga. infatti la maggior percentuale di acqua presente negli alimenti freschi e in quelli in scatola, circa il 70%, è molto superiore a quella presente negli alimenti secchi commerciali, circa 8% - 10%. L'acqua presente nel cibo rende la digestione meno laboriosa e più semplice per il nostro amico a quattro zampe. Inoltre gli alimenti umidi commerciali sono quasi completamente a base di carne, dal 60% al 90%, senza o con pochi cereali, quindi carboidrati. Tutto ciò è molto importante perché il cane senior ha bisogno di una quantità maggiore di proteine, di origine animale, e meno energia dai carboidrati, così da non ingrassare.

Se vi ho convinto pote leggere Scegliamo insieme il cibo umido in scatola per cominciare ad orientarvi nella scelta oppure consultare un professionista per cominciare la cucina casalinga o anche curiosare tra le ricette e i consigli di Fido a tavola per l'alimentazione casalinga.

Ritratto di Elena Garella

Elena Garella

Sono Elena Garella e da circa 20 anni mi occupo di alimentazione animale. Sono cresciuta in compagnia di cavalli e cani e l’alimentazione è stata da subito il mio principale interesse. Per questo dopo aver frequentato il liceo scientifico nella mia città natale, Roma, ho deciso di laurearmi in Scienze della produzione animale, a Pisa, e ho poi conseguito il dottorato di ricerca in Alimentazione animale a Bologna.