I pericoli da evitare a Natale

Levriero a natale

Le feste di Natale e Capodanno sono piene di gioia, amici e buon cibo, tuttavia alcuni cibi e regali possono essere pericolosi per i nostri cani. Durante i pranzi o le cene affollate si tende ad appoggiare in cucina i piatti con gli avanzi, per fare posto a nuove portate, ecco che il nostro amico a quattro zampe potrebbe ingegnarsi a raggiungerli, oppure decidere di scovare proprio quei cioccolatini che credevate al sicuro perchè ancora nella loro scatola! Partiamo quindi per un viaggio che vi condurrà a riconoscere i pericoli potenziali delle feste e a potervi divertire in tutta tranquillità.

 

Cibi grassi e conditi

Il pranzo di Natale e il cenone di Capodanno soo composti da cibi ricchi, grassi e molto conditi. Nessuno di loro fa bene ai nostri vani ma in particolare attenzione che non rubino:

  • purè di patate e salse di condimento, perchè sono entrambi ricchi di latte e burro. Possono determinare una "banale" dissenteria e problemi a digerire successivi.  Entrambi non devono essere masticati, ma possono essere leccati da piatti lasciati incustoditi su un ripiano, vicino a una sedia. 
  •  ossa, pelle e resti di carne grassa, sono quanto di meglio il vostro amico a quattro zampe può desiderare di rubare e sgranocchiare. Le ossa, essendo cotte sono molto pericolose, perchè si spezzano facilmente in frammenti accuminati e segettati. Immaginate, se inghiottiti, cosa possono causare all'intestino del vostro cane. 
  •  Pane speciale, con semi o frutta o noci
purè condito con burro e formaggio

Cioccolatini e altri dolci con cioccolato

Alzi la mano chi non ama il cioccolato, perché è un extraterrestre! A parte gli scherzi, le feste di Natale sono piene di dolci ricoperti al cioccolato, come i torroni, i cioccolatini, Babbi Natale e orsetti di cioccolato. Il cioccolato è un veleno per i nostri cani e non dobbiamo sottovalutare il rischio, poiché i nostri amici a quattro zampe hanno un ottimo olfatto e adorano il gusto dolce. Tuttavia questo alimento è veramente pericoloso poiché contiene due sostanze la teobromina e la caffeina, che insieme sono estremamente tossiche per il cane, colpiscono gravemente l'intestino, i reni, il sistema nervoso e anche il cuore. 

Il cioccolato fondente è più rischioso di quello al latte, perché le due sostanze sono molto più concentrate, di seguito ho riprodotto una tabella pubblicata dalla dottoressa Beate Kuhl, medico veterinario, per aiutarvi a capire il pericolo. Se è vero che di cioccolato al latte servono quantità elevate, è anche vero che un cane può mangiare una scatola di cioccolatini aperta in pochi minuti. Lo scorso Natale Rory ha mangiato 5 torroncini ricoperti di cioccolato in 20 secondi, mentre ci alzavamo dal divano per accompagnare gli ospiti alla porta. E con tutta la carta! 

Se per un cane di 30 kg occorrerebbero 1,5 kg di cioccolato al latte, impossibile, ne bastano 240 grammi di fondente amaro. In un cane di 5 kg sarebbero sufficienti 5-6 cioccolatini, 40 grammi di fondente amaro, per determinare la morte. Non esiste un antidoto a questo avvelenamento, ma il medico veterinario potrà attuare alcune strategie mediche per contrastare il danno e aiutare il vostro cane.

 

Cioccolato al latte, grammi

Cioccolato fondente, grammi

Cioccolato fondente amaro, grammi

Peso cane

Sintomi lievi

Sintomi gravi

Morte

Sintomi lievi

 

Sintomi gravi

Morte

Sintomi lievi

 

Sintomi gravi

Morte

5 kg

50 gr

150gr

250 gr

15 gr

45 gr

135 gr

8 gr

25 gr

40 gr

15 kg

150 gr

450gr

750 gr

45 gr

135 gr

405 gr

25 gr

75 gr

120 gr

30 kg

300 gr

900gr

1500 gr

90 gr

270 gr

810 gr

50 gr

150 gr

240 gr

scatola cioccolatini

Uva e uvetta passa

A capodanno l'uva è considerata un portafortuna e i panettoni sono pieni di uvetta passa, oltre a essere molto ambiti dai nostri cani.  La tossicità dell'uva in tutte le sue forme è ben documentata e provata, vedi bibliografia, anche se non si conosce esattamente quale sostanza renda questo frutto pericoloso per i nostri amici a quattro zampe. Una delle complicazioni più gravi riguarda i reni che smettono di funzionare, i sintomi più comuni dell'ingestione di uva sono il vomito e la diarrea, recatevi subito dal veterinario. Informate anche i bambini di quanto l'uvetta passa nel panettone sia pericolosa per la salute del cane.

panettone

E per finire alcune piante

Nelle nostre case durante le feste ospitiamo piante che ci portano allegria e ci ricordano le feste, come la stella di Natale, il vischio, i narcisi profumati o gli amarilli dai grandi fiori. Se ingerite per noia o per giocare, nel caso dei cuccioli, possono causare irritazione intestinale, vomito e diarrea e sintomi più gravi.

  • Stella di Natale, con il suo liquido può causare vomito, diarrea, leccarsi le labbra, sintomi di irritazione in genrale.
  • Vischio e pungitopo sono leggermente più velenosi, anche in questo caso se ingeriti causano vomito, diarrea, dolori gastro intestinali e produzione ingente di saliva.
  • Gigli e narcisi sono molto fastidiosi per il sistema digerente e possono danneggiare i reni
  • Gli amarilli sono tanto belli quanto velenosi. Questi fiori contengono sostanze nocive che causano salivazione abnorme, vomito, diarrea, dolore addominale, perdita dell'appetito, letargia e tremori del corpo. Il bulbo è ancora più pericoloso del fiore e del lungo stelo.. 

 

 

Bibliografia

  • Eubig PA, Brady MS, Gwaltney-Brant SM, Khan SA, Mazzaferro EM, Morrow CM. (2005) -- Acute renal failure in dogs after the ingestion of grapes or raisins: a retrospective evaluation of 43 dogs (1992-2002) J Vet Intern Med., Sep-Oct;19(5):663-74.
  • L. Schible - Six holyday food scraps that are Dangerous for dogs - PetMed website
  • www.ambulatorioveterinariogabbro.it