Ricetta con tacchino, riso e carote

Ecco una semplice ricetta Tacchino, riso e carote, con mirtilli, le dosi sono per preparare circa 1 kg di dieta e di seguito trovate le quantità da offrire al singolo pasto per classi di peso dei cani.

TACCHINO, RISO E CAROTE, CON MIRTILLI

Per 1 kg di dieta (peso a crudo):   420 grammi tacchino
                                                  420 grammi riso bianco
                                                  100 grammi carote
                                                   6-7 mirtilli
                                                   2-3 cucchiaini da te di gusci d'uova seccati e pestati nel mortatio
 
Aggiungere:
per i grassi: 1 cucchiaio di olio di oliva a pasto (anche mais o girasole)
per vitamine e minerali: la dose indicata per il peso del cane di un integratore del commercio a base di Ascophillum nodosum (un'alga marina.) 
Acqua tiepida per mescolare il tutto e ottenere una zuppa densa.
 
Indicazioni:
Lessare il riso sino a che sia stracotto, non al dente. Scolarlo e sciacquare con acqua.
Cuocere il tacchino al vapore, ben cotto, oppure in una padella antiaderente con poca acqua. Se preferite, potete tagliarlo a strisce non a dadini.
Cuocere  le carote al vapore e ridurle in purea o in poltiglia.
Tagliare i mirtilli a metà, specie se di grandi dimensioni (al momento di offrire il pasto).
Miscelare gli ingredienti e riporre in frigo.
Al momento di preparare il singolo pasto, miscelare il tutto con l'acqua, aggiungere l'olio, i mirtilli e l'integratore a base di alghe, porre nella ciotola.
 
Dosi suggerite per singolo pasto:
 
per un cane di 5 kg:   120 grammi/pasto
per un cane di 10 kg: 200 grammi/pasto
per un cane di 20 kg: 400 grammi a pasto
per un cane di 30 kg: 450 grammi a pasto
per un cane di 40 kg: 500-600 grammi a pasto
 
Ritratto di Elena Garella

Elena Garella

Sono Elena Garella e da circa 20 anni mi occupo di alimentazione animale. Sono cresciuta in compagnia di cavalli e cani e l’alimentazione è stata da subito il mio principale interesse. Per questo dopo aver frequentato il liceo scientifico nella mia città natale, Roma, ho deciso di laurearmi in Scienze della produzione animale, a Pisa, e ho poi conseguito il dottorato di ricerca in Alimentazione animale a Bologna.